COME OTTENERE IL MASSIMO DALLE BATTERIE DELLA FOTOCAMERA
ed evitare che si scarichino sul più bello

Le fotocamere digitali dispongono di numerose funzioni, alcune davvero utili e di notevole interesse. Purtroppo, molte caratteristiche apprezzate in una fotocamera digitale sono avide di batteria. Si può dire che alcune funzioni letteralmente divorino la carica delle batterie!

E non c’è niente di peggio di una fotocamera che abbandona il fotografo durante uno shooting cruciale, spegnendosi sul più bello. Se è certamente possibile sostituire rapidamente le batterie, è altrettanto vero che non è facile ricreare quello che sarebbe stato un attimo meraviglioso da catturare. Dunque, anche se si fotografa equipaggiati con alcune batterie di scorta, la cosa migliore è massimizzare la durata della batteria che si sta usando, in modo da ottenere il massimo numero possibile di scatti per carica.
Suggerimenti utili per allungare la vita alle batterie della fotocamera.


1) Concedi una pausa al display LCD e usa il mirino ottico. Quello che normalmente avviene (nelle compatte ma anche nelle reflex) è che si è tentati di inquadrare la scena utilizzando il display LCD. Questo chiaramente consuma preziosa carica della batteria. Inquadrando dal mirino è possibile conservare la carica per scattare più foto. Ovviamente c’è da fare un po’ di attenzione al fatto che ciò che si inquadra con il mirino ottico non è esattamente ciò che compare in foto. I mirini più precisi sono quelli delle reflex, ma normalmente il mirino ottico inquadra non oltre il 97% dell’intera scena catturata (in particolare non sono visibili nel mirino le zone più laterali dell’inquadratura). Niente di sconvolgente, occorre solo un po’ di abitudine.
2) Applica lo stesso concetto alle anteprime delle immagini scattate. Ogni foto scattata che appare sul display LCD della fotocamera consuma inutilmente la carica della batteria, soprattutto se gli amici vogliono anche loro vedere il risultato! Certo, la visualizzazione delle immagini sull’LCD è utile per correggere eventuali errori - improbabili, vero? - e scattare una nuova foto migliore, ma perdersi nel controllo della definizione al massimo ingrandimento o controllare l’istogramma è un lavoro inutile e dispendioso di carica. Spesso immagini ritenute discrete in preview si rivelano ben poco esaltanti una volta visualizzate su uno schermo più grande e senza riflessi... quindi semplicemente scatta e al resto pensa dopo. Molte fotocamere possono disabilitare la preview o ridurre il tempo in cui le immagini scattate appaiono sull’LCD.
3) Riduci la luminosità del display LCD. Se spegnere del tutto il display può sembrare una scelta un po’ drastica, utilizzalo in maniera intelligente. Non impostando la luminosità dell’LCD oltre la metà della scala di regolazione puoi dare un occhio alle foto senza eccedere nel consumo di batteria. Tra l’altro una regolazione media del livello di luminosità dell’LCD è consigliata anche per avere una visione più corretta dell’immagine finale. Il sole troppo forte non è un problema: fai ombra con il palmo della mano o compra un coperchietto nero per limitare i riflessi su tre lati del display LCD (così lo proteggi anche dai graffi).
4) Imposta la funzione di auto spegnimento della fotocamera. Utilizzando il menu della fotocamera è possibile impostare il tempo di inutilizzo dopo il quale la fotocamera va in stand-by o si spegne. Questa funzione è particolarmente comoda dal momento che non occorre ricordarsi di spegnere la fotocamera dopo aver scattato. Inoltre normalmente il "risveglio" della fotocamera dallo stand-by avviene con qualsiasi tasto ed è rapidissimo. In questa modalità la fotocamera consuma molta meno energia e le batterie durano più a lungo.
5) Usa per quanto possibile la singola messa a fuoco automatica. Quando si utilizza la messa a fuoco continua (ossia in grado di seguire un soggetto in movimento, che ad esempio si avvicina all’obiettivo) si richiede un grosso sforzo alle batterie; questa funzione è davvero necessaria solo in alcune situazioni in cui si fotografano soggetti in grande movimento (ad esempio un evento sportivo o dei bambini che giocano).
6) Utilizza lo zoom con moderazione. Il motore che sposta le lenti dell’obiettivo avanti e indietro è un ulteriore funzione-divora-batteria. Si dovrebbe utilizzare lo zoom solo quando si è davvero pronti a scattare, senza giocarci inutilmente (anche se la cosa può essere divertente).
7) Premi il pulsante di scatto solo quando sei pronto a scattare. Premendolo a metà si attiva una modalità preparatoria dello scatto che richiede molta energia per la messa a fuoco e la compensazione delle vibrazioni. Premendo più volte a metà il pulsante senza scattare si attiva ogni volta la procedura consumando inutilmente energia.
8) Non caricare la batteria se ha già un livello di carica relativamente alto. Le batterie Ni-MH (Nichel Metal Idrato), a differenza delle batterie Ni-Cd (Nichel Cadmio), non hanno il problema dell’effetto memoria e possono quindi essere caricate anche se non completamente scariche. In ogni caso è sempre preferibile caricare le batterie quando sono relativamente scariche per non diminuire la loro capacità di ricaricarsi. Se utilizzi batterie Li-Ion (batterie al litio) puoi prolungare la loro vita assicurandoti che siano caricate completamente e regolarmente. Le batterie Li-Ion mantengono normalmente più a lungo la carica rispetto alle batterie alcaline. Inoltre attenzione a far cadere le batterie: gli urti potrebbero anch’essi peggiorare la capacità di ricarica.
9) Scalda le batterie. Se scatti in temperature rigide (ad esempio d’inverno), mantieni almeno tiepida la fotocamera tenendola vicina al corpo. Il freddo è nemico della carica delle batterie e provoca una rapido consumo di energia. Il calore del corpo può aiutare a prolungare la vita delle pile.
10) Fai i video con la videocamera. Registrare e riprodurre video con la fotocamera brucia tantissima carica; se davvero desideri girare dei video, utilizza una videocamera progettata per quello.
11) Non risparmiare sul caricatore. È vero: alcune cose valgono quanto costano e i carica batterie sono una di queste. Un buon caricatore prolungherà la vita alle tue batterie e le caricherà in maniera più efficiente (e rapida).
12) Usa le batterie di scorta a rotazione. Tieni a portata di mano le batterie di scorta e usale a rotazione in maniera che tutte siano utilizzate in maniera uniforme. Questo aiuta ad assicurare che la durata di vita rimanga costante per ciascuna batteria e soprattutto ti permette di inserire una batteria carica anziché una che ti sei dimenticato di caricare. Un piccolo trucco? Molte batterie consentono di essere contrassegnate come cariche o meno: abituati ad utilizzare questa funzione per non correre rischi. Ad esempio, le batterie Canon sono accompagnate da un coperchietto di plastica con una piccola fessura rettangolare. A seconda di come si monta il coperchietto, la fessura mostra una parte azzurra della batteria o una parte nera. Se ci si abitua a considerare carica la batteria con la fessura azzurra il gioco è fatto.
13) Utilizza il flash incorporato nella macchina solo quando necessario. Pensare di utilizzare il flash di giorno per la funzione fill-in (flash di riempimento) non è sempre un’ottima idea nelle fotocamere compatte o reflex amatoriali, dal momento che la potenza del flash è spesso inadatta allo scopo. Un utilizzo disinvolto del flash incorporato causa invece certamente un precoce consumo delle batterie.
14) Aspetta a cancellare le foto finché non sei tranquillo a casa. Cancellare le foto consuma energia; ti puoi sbarazzare delle foto non riuscite una volta conclusa la sessione o dopo averle caricate sul computer.
15) Non lasciare le batterie nella fotocamera. Quando non utilizzi la fotocamera per più di una settimana, rimuovi le batterie per prevenire un’accidentale perdita di carica. Chiudi sempre le batterie non utilizzate in un contenitore asciutto e non in grado di condurre la corrente (una scatola di plastica è perfetta).
Questi suggerimenti ti aiuteranno ad aumentare sensibilmente la durata di carica delle batterie e ad ottenere il massimo da ogni ciclo di ricarica. Ti aiuteranno ad essere sempre pronto a scattare ottime foto, senza preoccuparti di quando si presenta l’opportunità di catturarle!

FP staff
adattamento dell’articolo originale a cura di Neil Austin
www.digital-photography-school.com