HIPSTAMATIC
e il piacere delle istantanee digitali

nostalgia del passato?

Se sei tra i nostalgici che tengono in frigo alcuni pacchetti scaduti di istantanee Polaroid, se ami la semplicità plasticosa e scricchiolante di una vecchia Holga, se pensi che la fotografia non sia una questione di megapixel, istogrammi e lenti apocromatiche, se in definitiva cerchi, romanticamente, una "unpredictable beauty", allora questa toy camera digitale ti aprirà un mondo nuovo.
storia della toy camera digitale

Hipstamatic è un’app per iPhone, iPod Touch e iPad sviluppata da Synthetic Corp in grado di riprodurre l’aspetto, le sensazioni e le foto delle toy camera del passato.

Si narra che questo giocattolino elettronico (disponibile sull’app store a 1,59€) si ispiri a una vecchia macchina fotografica di plastica chiamata appunto Hipstamatic 100 che nei primi anni Ottanta fu commercializzata da Bruce e Winston Dorbowski con però scarsissimo successo: furono vendute, si dice, circa 200 macchinette e i due fratelli dovettero cercarsi un altro lavoro.

Che questa storia sia solo una leggenda o una bella trovata di viral advertising poco toglie al successo planetario della moderna Hipstamatic per iPhone: quest’app fotografica per iPhone è un "must have" che ha ormai raggiunto milioni di persone. Ulteriori riconoscimenti da parte del grande pubblico sono arrivati nel 2010 quando Damon Winter, fotografo del New York Times, utilizzò Hipstamatic per documentare un reportage sulla guerra in Afghanistan. Il risultato? Damon ottenne il terzo posto nel contest fotogiornalistico Pictures of the Year International per la feature picture story, intensificando il dibattito sulla proprietà di utilizzo delle app. Puoi vedere le sue foto e approfondire l’argomento cliccando qui.
 buckhorst H1 lens / blanko film / no flash          john s lens / kodot xGrizzled film / no flash
stile Hipstamatic

Hipstamatic è in grado di generare solo immagini quadrate al massimo di 1935 x 1935 pixel a 72dpi (mentre con iPhone 3GS le foto sono di 1536 x 1536 pixel) e, come la vecchia toy camera, non permette di mettere a fuoco, di controllare la corretta esposizione né tantomeno di bilanciare il bianco, non fa più di una foto al secondo né oltre 9 foto consecutive perché prima di farne altre deve sviluppare quelle appena scattate.

E allora per quale strana ragione dovrebbe essere interessante?

Solo e semplicemente per una questione di... stile.

Hipstamatic ha un interfaccia curatissima e filtri molto ben costruiti capaci di trasformare radicalmente le immagini scattate dalla piccola fotocamera dell’iPhone. Per ogni foto c’è solo la versione jpg già trasformata con i viraggi e le sfocature del caso: in questo modo Hipstamatic rinnova con grande personalità e cura dei dettagli il concetto di "istantanea". Come ogni istantanea, infatti, non puoi controllare nulla né avere una preview dell’immagine che realizzerai: devi solo schiacciare il pulsante di scatto e aspettare (già, aspettare!) che Hipstamatic sviluppi la foto. Insomma: un’esperienza vintage davvero completa, semplice e funzionale.

Considera anche che con Hipstamatic puoi solo scattare nuove foto e non lavorare su foto già presenti nella libreria. In ogni caso i risultati sono sorprendenti, non tanto per qualità ma per intensità.
imprevedibilità Hipstamatic

Nessuna foto sarà perfettamente identica all’altra. Oltre alla straordinaria luminosità, alla contenuta creazione di rumore o artefatti digitali, ai colori pastello o completamente sballati, ciò che sorprende in positivo è che questa piccola macchinetta giocattolo si diverte a generare effetti ogni volta variabili.

Scattando lo stesso soggetto nelle stesse condizioni di luce e con gli stessi accessori, infatti, ogni immagine generata avrà comunque delle naturali differenze rispetto alle altre, come puoi vedere dagli esempi qui sotto.

Questa totale mancanza di controllo sul mezzo fotografico è poetica, divertente e sicuramente in perfetto stile lomografico. Ogni fotografia sarà dunque unica e irripetibile. Come le lomo, anche Hipstamatic ha un "mirino" del tutto approssimativo: pensi di inquadrare in un modo e la foto esce in un altro! Questo farebbe venire i brividi a qualsiasi fotografo, ma non ai cultori delle toy camera.

Inoltre se scuoti Hipstamatic cambi in maniera casuale obiettivo, pellicola e flash, ottenendo così infinite combinazioni creative.
serie di immagini scattate tutte dalla stessa posizione e utilizzando gli stessi accessori
nessuna fotografia realizzata con hipstamatic è esattamente replicabile!
roboto glitter lens / alfred infrared film / no flash
personalizzare lenti, pellicole, flash

Con Hipstamatic ti metti in tasca un intero kit fotografico: lenti di ogni genere (John S Lens, Jimmy Lens, Kaimal Mark II Lens, Buckhorst H1 Lens, Roboto Glitter, Helga Viking, Lucifer VI, Bettie XL), varie pellicole (Blanko Film, Ina’s 1969 Film, Kodot Xgrizzled Film, Float, Ina’s 1935, BlacKeys B+W, BlacKeys SuperGrain, Claunch 72 Monochrome, Alfred Infrared, Pistil) e numerosi flash (Standard Flash, Dreampop Flash, Cherry Shine Flash, Berry Pop, Cadet Blue Gel, RedEye Gel, Laser Lemon Gel).

Ogni diverso accessorio che equipaggia la tua Hipsta ti offrirà differenti e imprevedibili risultati. Se poi trovi una particolare combinazione di obiettivo, flash e pellicola che ti piace puoi sempre bloccare e replicare quando vuoi questa combinazione selezionando l’opzione match settings a lato della foto che hai sviluppato.

Una pecca? L’app è scaricabile con pochi accessori già inclusi: tre lenti, due pellicole e un flash. Questo significa che se vuoi sfruttare al massimo tutte le potenzialità di Hipstamatic devi acquistare di volta in volta la lente, l’obiettivo o la pellicola che ti interessa. Questa filosofia un po’ fastidiosa dell’in-app purchase può essere giustificabile pensando alla notevole cura del prodotto e al ridottissimo costo dei singoli pezzi.

A volte comunque capitano periodi di promozione in cui alcuni accessori sono gratuiti; altre volte, poi, vengono distribuiti dei pacchetti in edizione limitata, come il GoodPak (che è stato disponibile fino all’11 gennaio 2011) dedicato a Salvador Dalì che comprendeva un rullino, una lente e un corpo macchina colorato e che era capace di produrre immagini pittoriche con una sorta di esposizione multipla.
      roboto glitter lens / float film / no flash       buckhorst H1 lens / alfred infrared film / no flash
jimmy lens / blanko film / cherry shine flash       john s lens / blanko film / dreampop flash  
dettaglio a grandezza naturale della prima foto scattata con un iPhone 3GS:
nonostante il massiccio intervento di fotoritocco la qualità finale è ancora buona
condividere le Hipsta istantanee

Hipsta è social. Non poteva che essere così. Ogni foto può essere rapidamente condivisa su Facebook, Twitter, Tumblr, Flickr, ma non solo. Può essere inviata via mail a chiunque o spedita alla vasta community di appassionati di questa toy camera digitale. Inoltre Hipstamatic ti mette a disposizione gli stacks ossia delle cartelle interne all’app in cui inserire ed organizzare le foto (fino a 9 per volta), per poi se vuoi effettuare l’upload degli interi stacks sui social network o inviarli in stampa.

Il massimo poi è poter partecipare al contest tematico mensile (Big Hipstamatic Show) e magari vincere anche qualche premio, compresa l’Hipstacase (gommosa cover per iPhone che simula il corpo della macchina fotografica giocattolo) e le iTunes gift card da $15 a $100.

Per partecipare al Big Hipstamatic Show devi avere almeno la versione Hipstamatic 150 sul tuo iPhone e un account su Flickr. La tua foto sarà votata per i 5 giorni successivi, purché tu diffonda la voce ai tuoi amici, che potranno votarti attraverso Twitter cliccando su vote for this print dal sito del concorso.
stampare online le Hipsta Print

In pochi minuti puoi stampare online le tue foto attraverso l’HipstaMart Print Lab e fartele spedire direttamente a casa.

Le stampe sono spedite in 200 paesi diversi e sono di buona qualità: le immagini sono stampate chimicamente su carta fotografica. Le attuali dimensioni di stampa che puoi scegliere per le tue istantanee sono: 4, 7, 10 o 30 pollici, rispettivamente circa 10, 18, 25 o 76 cm. Contattando lo staff delll’HipstaMart Print Lab puoi anche concordare misure diverse.

I costi di stampa sono abbastanza contenuti, ma a questi devi aggiungere le spese (e i tempi) di spedizione: le tue immagini vengono infatti stampate in America da Color Services, 230 East Cota Street, Santa Barbara, California 93101.

Una valida alternativa italiana per stampare le Hipstamatic scattate con iPhone è PhotoWorld: qui il formato quadrato parte da 12x12 cm al costo di 0,14€ a foto e le tue Hipstamatic sono stampate su carta Kodak con un procedimento a sviluppo chimico di ottima qualità. Inoltre su PhotoWorld puoi utilizzare il nostro codice sconto FP-STAMPE (per maggiori info guarda qui)

...vuoi mettere il gusto di tenere un Hipsta Print sul palmo della mano?

FP Staff